Uncategorized

C’è sempre una via d’uscita

Non capisco tutto questo sgomento sulla decisione di ieri di concedere al Pdl di sospendere per tre ore i lavori parlamentari (3 ore che dovranno essere recuperate oggi). Gli stanno per condannare il capobanda, come credevate che avrebbero reagito Brunetta, pitonesse e compagnia cantante? Non mi stupisco perché quando si è scelto di fare un governo con il PDL-di-Berlusconi (non la Cdu della Merkel, o i tory di Cameron), si sapeva a cosa si andava incontro. Quindi forse, l’errore è a monte: certi matrimoni sono fatti per non durare.

E se continuate a dire che non c’erano alternative, parafrasando Kill Bill: “there’s always a way out”, c’è sempre una via d’uscita.

E se il 30 Berlusconi verrà condannato? Cosa succederà al povero Letta? (A proposito: ma non volevano accorciare i tempi della giustizia, ora invece devono andare lunghi?)

Nel frattempo martedì S&P ha tagliato il rating dell’Italia, portandolo a BBB, vicino al livello “junk” (spazzatura). Tutto questo mentre ogni giorno, statisticamente, falliscono 42 aziende si perdono 480 posti di lavoro. Così, per dire.

In tutto questo frastuono, il M5S pare rigenerato dall’imbarazzo totale del popolo-Pd. Siamo al solito punto: chi è causa del suo mal, pianga sé stesso. Avete avuto l’occasione di dar vita ad una cosa diversa, non l’avete voluta, ci siamo infilati in questo imbuto anche, molto, per colpa vostra. Per piacere, adesso, almeno tacete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...