Uncategorized

Perché mi candido segretario del PD (di Sarteano)

Immagine

So bene che sfido il senso comune di diffidenza di molti di voi. Molti degli amici al quale l’ho detto hanno sgranato gli occhi, poi hanno capito, qualcuno ha approvato. Alcuni mi danno per spacciato. E’ una malattia strana, la militanza. Che uno si convince che le cose si cambiano cambiandole. Dal basso, perdendoci tempo, sacrificando buona parte del tuo tempo e della tua vita privata. E che se adesso è più difficile prendere per le corna il pessimismo e il disincanto, non è detto che sia meno entusiasmante.

Ho molte ragioni per accettare l’invito che molte persone – fuori e dentro il Pd -, mi hanno rivolto. La principale è che se vuoi bene ad una comunità, e vuoi farla crescere, lo fai spendendoti all’interno. Prima di accettare mi sono preso del tempo per parlare con un po’ di persone (con altre ci parlerò in queste ore). Capire cosa ne pensassero. Se è possibile allargare il cerchio e far entrare aria fresca. Qualcuno sì, qualcuno forse, qualcuno in futuro se saremo bravi.

Mi candido per riprendere e continuare quella stagione straordinaria delle elezioni amministrative 2012, che hanno portato Francesco Landi e la sua squadra a guidare con mitezza e passione questa comunità. Si respirava un’aria bella in quei giorni, ed i primi risultati dell’amministrazione confermano quanto avevamo detto alla gente. Con qualche difficoltà, certo, ma sempre mettendoci sincerità e lavoro.

Domenica prossima (20 ottobre 2013 d.c.) ci sarà il congresso locale del Partito democratico. Lì presenterò formalmente la mia candidatura e la squadra che ha deciso di sostenermi; in modi diversi, dentro e fuori dal Pd. Non ho fatto bilancini. Di alcuni di loro non so nemmeno cos’hanno votato alle primarie di novembre, né ho chiesto cosa voteranno nelle primarie di dicembre. Sono logiche di schieramento più vecchie del vecchio. Mi basta che siano un po’ incazzati con il PD, ma che gli vogliano anche bene. Tanto da volerlo cambiare.

Alcuni si sono fatti convincere adesso, altri si uniranno lungo il cammino. Che c’è da fare tanto, e da soli non si va da nessuna parte.

Ditemi cosa ne pensate. Qui o per mail: mattia.nocchi@gmail.com.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...