Uncategorized

Una questione dialettica

Immagine(“Milioni di milioni“, Marco Malvaldi)

“La gente non ne può più. La gente è stufa. La gente non vuole il blablabla, vuole risposte. La gente non si fida. La gente crede alle cure miracolose, non alla medicina dei professoroni. Le gente vuole la verità subito, seduta stante, non vuole capire. La gente vuole un guru, vuole l’uomo forte, vuole la rabbia e il cazzotto. La complessità, la pausa nel parlare, sono fastidi da comunisti. Servono punti esclamativi e sospetti, che niente è come sembra. Siamo la gente, il potere ci temono.

A me il concetto di gente non è mai piaciuto, preferisco vedere davanti a me delle persone. Da ragazzino, invece di farmi le canne come tutti gli altri, mi sono letto Freud e la sua “Analisi dell’io e psicopatologia delle masse”. E la gente che leggo lapidaria su facebook, mi ricorda tanto le folle. Quelle che sceglievano Barabba invece che Gesù, che si precipitavano alle parate dei dittatori. Erano folle quelle che riempivano festanti Piazza Venezia ed erano le stesse folle quelle che urlavano e tiravano sputi a piazzale Loreto. Sono folle le curve degli stadi dove tutti si può dire e tutto è concesso.

La gente è la variante post moderna della folla novecentesca. Entrambe non ascoltano, non pensano, ma giudicano, condannano, se provocate linciano.

Preferisco vedere le persone, davanti a me, che vedere la gente. Perché sono sicuro che se mi si buca una ruota della macchina, non viene la gente a darmi una mano, ma si ferma una persona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...