Uncategorized

Sull’elogio dello stronzo (e sui forconi)

Immagine

Quasi sempre su facebook prevale l’elogio dello stronzo. Dell’urlo e del linciaggio immediato. Personcine minute che di persona hanno paura a guardarti negli occhi quando ti incrociano dal fornaio, sulla rete si trasformano in capi ultras a petto nudo rimpiccati sulla curva di un qualche stadio serbo. Tutti dei Conan il barbaro, o degli Ivan il terribile (foto). Frutto forse della frustrazione quotidiana, che in tutti o in parte ci accomuna, o della normalità delle nostre vite, sempre più malsopportata.

Nell’epoca dello straordinario, del 3D, dell’evento, dell’ all-you-can-eat, dell’apericena ad ogni costo, quanto ci spaventa sapere di essere normali.

Così leggo tanti elogi alla protesta dei forconi che chiamano sangue e vendetta. Non poteva essere diversamente.Io, però, penso alcune cose:

1) leggo da alcune testimonianze (comunicato di Anpi Torino) che si tratta di una protesta organizzata, con dentro pezzi di mondo fascista (Casapund), mondo ultras, cani sciolti e sicuramente qualche inconsapevole attirato dal passaparola su facebook dal fantomatico “Coordinamento nazionale per la rivoluzione 9 dicembre“;

2) si inneggia allegramente alla mafia;

3) si intima ad una libreria di chiudere “o bruciamo i libri“. gli ultimi che l’hanno fatto per davvero, sapete chi sono;

4) non si può non vedere il disagio sociale, certo. ma per natura, sarà colpa dell’origine contadina, apprezzo di più quelle persone in difficoltà, forse più di questi dei forconi, che ogni giorni cercano di andare avanti, si arrabattano con dignità ed umiltà;

5) che Grillo e Berlusconi ci si fiondino, anche con affermazioni golpiste, scusate la mia pressappochezza, ma mi suona male in partenza (Grillo-chet che incita la polizia al colpo di stato, se non facesse ridere, farebbe piangere).

Poi c’è una domanda inevasa di giustizia sociale, che non trova rappresentanza nei sindacati o nei partiti, ma questa è un’altra storia. Ed è una cosa seria. Che se non trova risposte prima, finisce per fidarsi di quelle brutte facce che vedo in tv.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...