Uncategorized

#ionondimentico

Immagine

Quel 23 maggio 1992, dopo il telegiornale, mi portai Repubblica in camera e la lessi tutta senza fiato. Me lo ricordo come fosse ora, lo appoggiai per terra, tra il letto e il termosifone. In quel momento decisi che avrei voluto fare il giornalista, da grande. Forse, se cerco nei miei vecchi ritagli, ce l’ho ancora.

Purtroppo non si diventa quasi mai quello che si sperava a 13 anni, e si cresce più cazzoni del dovuto. E’ successo anche a me, mannaggia.

Ma per quanto cazzone sono e potrei diventare, spero mai come quel tizio dal faccino piaciente che se ne va in tv e per accaparrarsi qualche voto se ne esce dicendo che “la mafia è il compromesso (?), la mafia sono Cuperlo (??) e Civati (???)”. E lo dice senza ridere. Le cose serie, non sporchiamole con le beghe quotidiane. Che a dire così, a consumare inutilmente le parole, non ci rimarrà più niente di vero in mano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...