Uncategorized

Pagliuzze e travi

pagliuzza occhio

Ogni anno, puntualmente torna lo stucchevole dibattito sull’articolo 18 sì/ articolo 18 no. Persino lo scomparso Grillo riprende fiato per difendere i sindacati (che voleva spazzare via). Il Pd si ripolarizza come se niente fosse in un dibattito stile 1999. Ma siamo nel 2014.

Se non ci si è accorti, qua fuori c’è una disoccupazione giovanile con numeri da guerra civile, dove intere generazioni compreso la mia non hanno mai visto i diritti di quelle precedenti (anche perché non ci siamo battuti mezzo secondo per averli!), e si vive in un mercato del lavoro dove manca poco si prende e si perde il lavoro con un tweet. Altro che reintegro.

Non so se il job act sia la soluzione. Ho sempre paura che quando si usa una parola in inglese si nascondano idee confuse e poco chiare, ma studierò meglio di che si tratta. E non credo che lasciare la gente a casa in un secondo sia la soluzione a niente. Ma o si legge come funziona il mondo, e si legge la fatica delle imprese a stare a galla tra tasse e burocrazia, o si perde tempo.

Magari non sarebbe male accorgersi che chi può usare la parola Job Act, perché di madrelingua inglese, ovvero il governo americano targato Obama, lo intendeva non solo come nuove norme sui contrati, ma per di più come tagli fiscali, investimenti pubblici per riattivare lavoro, risorse alle famose politiche attive per il lavoro (formazione), buste paga più pesanti. Quest’ultima cosa un po’ la si è fatta per 11 milioni di italiani (gli 80euro), il resto meno.

Se esistesse un welfare serio, dovremmo accorgerci che oltre che salvaguardare posti di lavoro che non esistono più perché il mercato li sta spazzando via (e via a casse integrazioni,  contratti di solidarietà, ecc.), dovremmo preoccuparci di salvare le persone, formandole seriamente per rimetterle di nuovo nelle condizioni di lavorare.

Insomma, riparlare di un articolo sacrosanto (il 18) come se fossimo ancora in una società fordista da catena di montaggio, mentre il turbocapitalismo ci sta spazzando via, comunque la si pensi, mi sembra tanto una celebre vignetta di Altan.

Ci sono travi e ci sono pagliuzze. Cosa fa più male?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...